Torrentismo

Un’esperienza unica e divertente a diretto contatto con la natura selvaggia e inesplorata. Per chi ama la montagna ma non vuole rinunciare al contatto  con l’acqua, nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni ci sono numerosi  percorsi di torrentismo e canyoning.

Un’avventura alla scoperta dei luoghi più remoti ed inaccessibili del Parco protetto più grande d’Italia. Un altro modo per esplorale i tanti volti  delle montagne e dei fiumi carsici del Vallo di Diano scendendo nei letti dei torrenti, scorrendo tra gole di suggestiva bellezza e spumeggianti cascate.

Attività n. 1 : Fiume Bussento – oasi wwf Morigerati

Un percorso lungo il fiume Bussento che, in prossimità di Caselle in Pittari, si inabissa in un colossale inghiottitoio per poi riapparire sotto l’abitato di Morigerati.

L’intera zona offre uno degli spettacoli più belli e di maggior richiamo naturalistico del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni.

Attività n. 2 : Fiume Rio Casaletto Spartano 

Il Rio Casaletto, affluente del Bussento, scorre tra gole profonde e salti, creando un paesaggio ideale per il torrentismo.

Un’emozionante passeggiata tra gole scavate nella pietra, cascate, salti di roccia e scivoli.

Attività n. 3 : Fiume Calore Salernitano

Ci troviamo nel cuore del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, immersi in un territorio affascinante dove domina incontrastata “la natura”.

Costeggiando le rive del fiume Calore si incontrano scenari unici: gole, cascate e rocce scavate dallo scorrere dell’acqua.